Cerca nel blog

sabato 22 luglio 2017

Offida, borgo delle merlettaie


(Daniela)



Tempo fa ho scoperto tramite una trasmissione televisiva il borgo di Offida, nella Marche in provincia di Ascoli Piceno.

Offida vanta uno dei centri storici più interessanti e meglio conservati del territorio piceno tanto da essere inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia. Ciò che più mi ha incuriosito è che sia uno dei pochi paesi in cui si tramanda ancora l'antica arte del tombolo, celebrata nel "Monumento alle Merlettaie", edificato nel 1983 da Aldo Sergiacomi.

























 Numerosi e pregiatissimi pizzi impalpabili sono in esposizione presso la "Mostra permanente del Merletto a Tombolo". Offida dunque è famosa per questa laboriosa e paziente tradizione antica, forse risalente al XV secolo e importata dall’Oriente, praticata con maestria dalle donne del paese spesso sedute in piccoli gruppi davanti all’uscio di casa intente a lavorare in base ai tre punti più diffusi: il punto Rinascimento, il punto Venezia e il punto antico.


















L’arte del merletto a fuselli, si tramanda di generazione in generazione dal almeno cinque secoli: da semplice passamano a fine gioco d'intrecci, per produrre manufatti di raro pregio e bellezza.  L'antica tradizione viene ricordata anche durante la Mostra del merletto a tombolo, che si svolge tra fine giugno ed inizio luglio.



(Museo del Merletto)




 Per gli amanti del vino, questa cittadina costituisce una tappa importante, dal momento che, oltre ad essere un importante centro vinicolo, qui ha sede la seconda Enoteca Regionale delle Marche. Da visitare: la Rocca, il Palazzo Comunale, uno dei più belli delle Marche, il Teatro Serpente Aureo, uno dei teatri storici delle Marche, il Palazzo Castellotti Pagnanelli che riunisce in un'unica sede il Museo Archeologico "G. Allevi", la Pinacoteca Comunale e il Museo delle Tradizioni Popolari.
Altro monumento insigne della cittadina è la maestosa Abbazia di S. Maria della Rocca, una delle più significative costruzioni romanico-gotiche delle Marche.



Da visitare anche la Fontana della Dea Flora:



Famoso è il Carnevale storico di Offida.




Cucina



Oltre che per il Rosso Piceno e l'Offida Pecorino DOC, Offida è famosa per alcune specialità culinarie. In particolare sono da segnalare i "funghetti" mentre è di recente stata riscoperta e rilanciata con una apposita sagra un'altra specialità caratteristica: il "chichì ripieno".


Funghetti





Sono un dolce che si presenta come un tortino di forma tondeggiante irregolare sul quale emergono delle forme bianche, simili a cappelle di funghi, dure e cave all'interno. Gli ingredienti sono farina, acqua, zucchero, albume d'uovo e semi di anice che conferiscono il caratteristico sapore. Un dolce povero e antico che si conserva per lungo tempo e riacquista morbidezza se lo si riscalda.

Chichì ripieno


Focaccia o più propriamente "schiacciata" in pasta di pane sottile, forma tonda e piatta, viene riempita tradizionalmente con tonno, alici, capperi e peperoni tritati.

VIDEO DI OFFIDA:













(Notizie e immagini dal web)

Nessun commento:

Posta un commento